Un viaggio di due giorni “on the road” , sulle tracce della grande storia naturale del nostro paese e dei suoi prodotti tipici. A cavallo tra la pianura padana e il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, scopriamo Vulcani di Fango, montagne di Gesso, fonti d’acqua salate e la magnifica Pietra di Bismantova. Con un esperto visitiamo una acetaia risalente al 1700 con degustazione finale!   

CHIUSURA ISCRIZIONE MARTEDì 16 GIUGNO – ULTIMI POSTI!

“ISCRIVITI SUBITO”

PROGRAMMA

Giorno 1

Ore 10.15 – Ritrovo Parcheggio Salse di Nirano.Raggiungiamo in auto il parcheggio delle Salse di Nirano. Da qui ci si incammina verso l’ingresso della Riserva Naturale con un comodo sentiero dove avremo modo di immergerci in habitat unici tra flora e fauna davvero affascianti. Nei pressi del centro visite Cà Tassi si inizia il percorso in uno dei più vasti e peculiari siti di Vulcani di fango d’Italia. Qui il percorso può essere un po’ scivoloso, perciò munirsi di calzature adeguate (scarponi preferibilmente).  Pausa pranzo in una Trattoria tipica della zona in cui ci delizieremo con golose leccornie tipiche del territorio. Nel pomeriggio riprendiamo le auto per andare a visitare l’acetaia dell’Azienda Agricola Poggio Noce, che vanta la sua sede in una casa del 1700. Un’eccellenza nella produzione della tipica Saba e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Conclusione con degustazione. Cena e Pernottamento libero in una struttura della zona.

Giorno 2

Al mattino ci dirigiamo alle Fonti di Poiano, la maggiore risorgiva carsica dell’Emilia Romagna. Le fonti di Poiano segnano l’ingresso al geosito dei Gessi Triassici, tra le più antiche tra le rocce dell’appenino settentrionale. Conclusa la visita percorriamo un’incantevole valle selvaggia, puntando verso Castelnovo ne’ Monti dove pranziamo. In auto giungiamo al parcheggio della Pietra di Bismantova, isolato prisma di roccia che caratterizza il paesaggio dell’Appennino Reggiano. La pietra fu citata da Dante nella Divina Commedia nel quarto canto del purgatorio. Dalla sua cima si gode di una vista a 360gradi che letteralmente mozza il fiato. Un contesto naturalistico di assoluta bellezza! L’escursione è di circa 3,5km ha un dislivello di 150m e non presenta difficoltà particolari. Avremo modo di osservare formazioni rocciose, fossili e flora, nonché l’Eremo della Madonna di Bismantova. E, non meno, ci scateniamo con le foto!

AccompagnatoriVincenzo Di Michele – Guida Kailas, Naturalista e Guida Aigae e Marco Nigro – professionista Agrotecnico.

Gruppo: minimo 5 e massimo 10 partecipanti.

Date: 20-21 giugno, 22-23 giugno (possibilità di prenotazioni ad hoc per piccoli gruppi)

Quota di partecipazione: € 60.

La quota di partecipazione si paga direttamente alla guida il giorno dell’escursione.

Comprende: accompagnamento da parte della Guida Kailas e di Professionista agrotecnico; assicurazione RC.

Non comprende: pranzi, pernottamenti e trasferimenti, spese personali e tutto ciò che non è elencato alla voce “la quota di partecipazione comprende”.

Difficoltà escursionistiche: classificato T (turistico).

Attrezzatura richiesta: Scarponi da trekking, zaino da 10l, torcia frontale, abbigliamento comodo per escursione, giacca a vento, bastoni da trekking telescopici se desiderato, borraccia (1,5L), crema solare, occhiali da sole, cuffia/cappellino/bandana, vestiario a cipolla.

A causa dell’emergenza Coronavirus, abbiamo pensato di continuare ad offrire esperienze di visita ed escursioni in completa sicurezza! Lasciamo completa libertà we autonomia nella scelta del trasporto e nella prenotazione della struttura di pernottamento. Raccomandiamo il rispetto delle norme e regolamenti vigenti in materia di Covid-19. Utilizzo e dotazione autonoma di mascherine e guanti mono-uso.

 

Condividi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *